• Italian Riviera presenta la candidatura come Comunità Europea dello Sport 2020 - Pianeta Turismo - Angelo Berlangieri

    Italian Riviera presenta la candidatura come Comunità Europea dello Sport 2020

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Questa mattina nella sala del Consiglio Comunale di Savona è stata presentata la candidatura di Italian Riviera come Comunità Europea dello Sport per l’anno 2020.
    Erano presenti il presidente UPACES Alberto Orso, il presidente ACES Europa Gian Francesco Lupatelli, il coordinatore ACES Europa Nord Italia Enrico Cimaschi, il coordinatore ACES Italia Magda Verrazzi, il consigliere regionale Paolo Ardenti, il senatore Francesco Bruzzone, il parlamentare europeo Brando Benifei, l’olimpionico e presidente Nazionale Medaglie d’Oro del Coni Michele Maffei ed i  16 sindaci ed assessori dell'”Italian Riviera” (Alassio, Albenga, Albisola Superiore, Andora, Boissano, Borghetto Santo Spirito, Cairo Montenotte, Ceriale, Finale Ligure, Laigueglia, Loano, Noli, Savona, Pietra Ligure, Spotorno e Varazze).
    Fin dalla sua fondazione nel 1999, Aces Europe (associazione no profit con sede a Bruxelles che dal 2001 assegna i riconoscimenti di Capitale, Comunità, Città, Comune Europeo dello Sport) si pone l’obiettivo di promuovere lo sport tra i cittadini dell’Unione Europea, in particolare verso i bambini, gli anziani ed i disabili.
    Aces Europe si rivolge ai municipi candidati, per i titoli di Capitale, Comunità, Città o Comune Europeo dello Sport e tale progetto si materializza in cinque obiettivi principali: divertimento con l’esercizio fisico; disponibilità a raggiungere gli obiettivi; rafforzare il senso di appartenenza alla comunità; imparare il fair play e migliorare la salute.
    Il riconoscimento di Comunità Europea dello Sport è riservato alle “community” che presentano caratteristiche di eccellenza e valori condivisi in tema di sport, benessere e qualità della vita.
    Il titolo viene assegnato ogni due anni a due comunità italiane da Aces Europe.
    Le prospettive credo che siano ottime, abbiamo presentato tutta l’offerta sportiva del nostro comprensorio, le associazioni e gli eventi in un giorno e mezzo di visite per la Riviera complice anche lo splendido paesaggio, il clima e soprattutto l’immensa passione di tutte le nostre associazioni sportive. Ma noi abbiamo anche una carta da giocare in più rispetto ai nostri competitor: ed è quella del turismo outdoor.
    Ora, incrociamo le dita e non resta che aspettare novembre per sapere il risultato.

    Comunità Europea dello Sport 2020 | Maggiori informazioni

    Comunità Europea dello Sport 2020 Comunità Europea dello Sport 2020
  • Riviera Engineering Days 2016 - Turismo Ingegneria - Angelo Berlangieri - Unione Provinciale Albergatori di Savona

    Unione Provinciale Albergatori di Savona: le assemblee delle 12 associazioni locali

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Nel mese di febbraio, come di consueto, si sono svolte le assemblee delle 12 associazioni locali aderenti all’Unione Provinciale Albergatori di Savona durante le quali abbiamo incontrato circa 200 tra le 312 imprese socie dell’UPA per presentare le principali attività programmate dalla nostra associazione e per confrontarci e discutere sulle più importanti problematiche del turismo.
    Tra le attività programmate dall’Unione Provinciale Albergatori di Savona l’attenzione è stata posta su due principali asset di azione:

    1. le azioni finalizzate a migliore la gestione interna delle imprese nostre associate quali: la convenzione UPA/CARIGE per l’accesso al credito e ai servizi bancari alle migliori condizioni di mercato possibili, il welfare territoriale, il Pool Servizi UPA, il consorzio Luce per l’acquisto a mercato di energia elettrica e gas, il servizio lavanderia UPA, il programma di formazione gratuita per imprenditori ed addetti(privacy, HACCP, sicurezza, antincendio, pricing online e revenue, ecc);
    2. le azioni finalizzate a migliorare il posizionamento competitivo della nostra destinazione turistica quali: la promo-commercializzazione online mediante pacchetti preconfezionati o il dynamic packaging, la partecipazione alla strategia di sviluppo locale del GAL Valli Savonesi per organizzare l’offerta di “experience” turistiche del nostro entroterra, la candidatura della nostra destinazione a comunità europea della sport per l’anno 2020.

    Sulle più importanti problematiche che ostacolano le possibilità di sviluppo e crescita dell’economia turisticaunanime è stata l’attenzione posta sui tre temi:

    1. l’ormai cronico Gap Infrastrutturale di cui soffre, senza che se ne veda una soluzione, la nostra destinazione(collegamento autostradale e stradale, raddoppio ferroviario, deficit di aree parcheggio, collegamenti aeroportuali, ecc);
    2. la necessità improrogabile di dare alla nostra destinazione una strategia turistica coordinata che superi le frammentazioni e le logiche di “campanile” (improduttive e dispendiose) e consenta di costruire e promuovere un’offerta diversificata di destinazione, unica possibilità concreta per competere “realmente” sui mercati della domanda;
    3. La necessità anche per il nostro settore di avere a disposizione politiche specifiche (oggi di fatto assenti) che accompagnino e facilitino i processi di crescita, investimento ed innovazione, riformando in particolare la fiscalità e gli oneri ed adempimenti burocratici ed amministrativi che limitano le possibilità d’investimento delle e nelle nostre imprese e ci pongono in una condizione di svantaggio “permanente” nei confronti dei colleghi delle destinazioni europee nostre competitrici.
    Unione Provinciale Albergatori di Savona .
  • Piano di investimenti Europa - Finanziamenti per le PMI italiane - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo - Unione Europea

    Unione Europea: contributi fino a 3 milioni per il turismo

    Tag:, , , , , , , , , , , , ,

    È stato pubblicato dall’Unione Europea, nell’ambito del progetto per la competitività locale e regionale, il secondo invito per manifestazioni di interesse per contributi a fondo perduto dedicati al turismo.
    Il programma offre finanziamenti a soggetti pubblici e privati per progetti che si prefiggono l’obiettivo di colmare le lacune identificate nel Piano per lo sviluppo turistico nelle dieci regioni individuate come “destinazioni turistiche”. Fra i temi dei progetti, cultura e qualità del servizio, competenze specifiche, infrastrutture di accesso e la relativa sicurezza, il marketing e la comunicazione.
    Il bando prevede tre gruppi di contributi, in base alla finalità del progetto e alla tipologia del richiedente. Il contributo può variare da 50 mila a 3 milioni di euro, con una compartecipazione da parte del richiedente pari ad un minimo del 10% fino ad un massimo del 50% dell’importo del contributo richiesto.
    Per presentare le manifestazioni di interesse c’è tempo fino al 30 aprile.

    Unione Europea: contributi fino a 3 milioni per il turismo | Maggiori informazioni

    unione europea unione europea