• Attivazione e sviluppo di servizi turistici innovativi bando regionale da 700.000 euro - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo

    Servizi turistici innovativi: bando regionale da 700.000 euro

    Tag:, , , , , , , , , , , , ,

    Nella sede della Camera di Commercio di Savona, è stato presentato il bando che mette a disposizione un plafond di 700mila euro per l’attivazione e lo sviluppo di servizi turistici innovativi per il miglioramento della promozione della destinazione “Liguria”.
    Con la deliberazione n. 159 del 1° marzo 2019 è stato approvato dalla Giunta regionale l’avviso di finanziamento destinato a singole Mpmi, ad altri soggetti economici (purchè in partnership di progetto), alle reti di impresa-soggetto e ai consorzi operanti a favore del settore turistico per la realizzazione di servizi turistici anche innovativi collegati al prodotto.
    Le modalità attuative dell’avviso prevedono finanziamenti (da un minimo di 10mila euro ad un massimo di 50mila euro) concedibili – su fondi di rotazione – fino all’80% degli interventi ammissibili e a tasso agevolato con durata fissata in 5 anni (preammortamento: 24 mesi). Non vengono richieste garanzie ma soltanto la dichiarazione della banca attestante disponibilità liquide per almeno il 20% del piano di intervento presentato. Solo in caso di richiesta di anticipo (fino al 50% del finanziamento concesso) dovrà essere presentata documentazione a garanzia dell’importo anticipato.
    Rispetto alla precedente edizione del 2017, sono state semplificate le procedure per l’ottenimento dei finanziamenti con alleggerimento degli oneri a carico delle imprese per agevolarne significativamente l’accesso al credito.
    Possono presentare domanda di agevolazione singole micro, piccole e medie imprese o altri soggetti economici (in partnership di progetto con almeno altri due soggetti economici operanti in Liguria: il partenariato di progetto deve essere dimostrato attraverso la presentazione di lettere su carta intestata degli altri soggetti economici in partnership debitamente sottoscritte dai legali rappresentanti e inviate al soggetto economico richiedente attestanti la partecipazione al progetto), reti di impresa – soggetto e consorzi, che abbiano i seguenti requisiti al momento della presentazione della domanda:

    • essere iscritti presso la competente Camera di Commercio ligure
    • essere in possesso di lettera di sostegno da parte di una associazione di categoria rappresentata nei consigli delle Camere di Commercio liguri (redatta come da modello disponibile sull’applicativo bandi on line)

    I soggetti richiedenti possono presentare una sola domanda di agevolazione a valere sul presente avviso; i consorzi e le reti di impresa già costituiti possono presentare direttamente domanda di agevolazione.
    Non possono essere beneficiarie dirette le aziende agricole, ma possono rientrare comunque nella partnership di progetto.
    Le domande di ammissione ad agevolazione, inoltrate esclusivamente utilizzando il sistema “bandi on line”, possono essere presentate a decorrere dal giorno 16 aprile 2019 al giorno 16 luglio 2019.

    Servizi turistici innovativi: bando regionale da 700.000 euro | Maggiori informazioni

    . servizi turistici innovativi servizi turistici innovativi . 
  • Progetto RETIC bando per erogazione voucher - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo

    Progetto RETIC: bando per erogazione voucher

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Il progetto RETIC, acronimo di REte Transfrontaliera del sistema di Incubazione per nuove imprese TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) ha l’obiettivo di creare una rete transfrontaliera tra soggetti specializzati nei servizi di scouting di idee ed incubazione di nuove imprese nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) applicate alle filiere della nautica, del turismo e dell’energia.
    Per creare innovazione nei singoli territori il partenariato di sviluppo mette in campo diverse azioni: attività analisi e studio, predisposizione di un catalogo di servizi di livello transfrontaliero rivolti sia alle imprese già costituite che a quelle in via di costituzione, attività di scouting, eventi di animazione territoriale. Una piattaforma di gestione e comunicazione sarà predisposta per la promozione dei servizi di rete e il potenziamento del network tra i vari soggetti a livello di interazioni e informazioni.
    La CCIAA Riviere di Liguria partecipa con il partenariato nello sviluppo delle varie azioni progettuali e – in modo particolare – attua l’analisi di fattibilità relativa alla costituzione della Rete di incubatori.
    Organizza sul territorio di Imperia, La Spezia e Savona varie iniziative: Innovation Lab, Living Lab e Contest interregionali destinati alle imprese / potenziali imprenditori; verranno inoltre emanati 2 bandi per voucher alle imprese.

    Progetto RETIC | Maggiori informazioni

    Progetto RETICBando per l’erogazione di voucher finalizzati all’accesso a servizi di preicubazione e assistenza qualificata nell’ambito del progetto RETIC 2014/2020 | Scadenza: ore 24:00 del 15/10/2018

     

  • Fondo Sociale Europeo - Regione Liguria - Corso per DJ

    Corso per DJ: aperte le iscrizioni fino al 21 maggio

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Grazie al Fondo Sociale Europeo 2014/2020 (Asse 1 “Occupazione” – Ob 2 e 3 del PO) Regione Liguria investe nel mondo della cultura e dello spettacolo per disoccupati e non occupati.
    Cescot Liguria, Unione Provinciale Albergatori di Savona e Mivida Srl organizzano un corso per dj, rivolto a 32 giovani e adulti disoccupati e persone in stato di non occupazione.
    Requisiti richiesti: possesso di qualifica triennale/diploma di scuola secondaria superiore o titolo equivalente legalmente riconosciuto e buona conoscenza della lingua italiana.
    Il 40% dei posti sarà riservato a donne, salvo che gli esiti delle prove di selezione non consentano di raggiungere questa percentuale.
    Al termine del percorso del percorso l’allievo qualificato dovrà essere in grado di condurre trasmissioni radiofoniche musicali, condurre un dj set, realizzare compilation musicali in linea con i contesti in cui è chiamato ad operare.
    Dovrà essere inoltre in grado di promuovere sé stesso come professionista del settore, saper usare strumenti social all’uopo realizzati, sapersi promuovere presso tutti i soggetti potenzialmente beneficiari della propria opera.
    Dovrà aver acquisito competenze relazionali tali da poter intrattenere i rapporti necessari allo svolgimento della propria attività in rapporti con le realtà economiche interessate.
    Dovrà aver appreso competenze di marketing e di business tali da consentirgli di sviluppare il proprio ruolo professionale in termini di costruzione di valore per i potenziali clienti.
    Per accedere al corso gli interessati dovranno presentare apposita domanda di iscrizione, entro le ore 12.30 del 21 maggio 2018,  esclusivamente a mano presso il CESCOT di via Balbi 38 a Genova oppure presso il CESCOT di via Paleocapa 3 a Savona.
    Insieme alla domanda è necessario presentare: carta d’identità, codice fiscale e, se cittadino extracomunitario, permesso di soggiorno; curriculum datato e firmato; fototessera; marca da bollo da 16 euro.
    Al termine del corso verrà rilasciato attestato di qualifica (Repertorio Disc Jockey – ISTAT 3.4.3.1.1 – Annunciatori della radio e della televisione).
    Il corso, che si svolgerà tra giugno e ottobre (esame finale), ha una durata complessiva di 480 ore tra formazione teorico/pratica in aula e stage (144 ore).
    Le sedi del corso sono presso il CESCOT di Genova (16 posti) ed il CESCOT di Savona (16 posti).
    Per maggiori informazioni:
    CESCOT Genova: 010251551 – www.cescot-ge.it
    CESCOT Savona: 0198401492 – www.cescotsavona.it

    Corso per DJ – fondo Sociale Europeo 2014/2020 – Scheda di iscrizione

    Corso per DJ – Fondo Sociale Europeo 2014/2020 – Bando

    corso per dj corso per dj corso per dj corso per dj