• Turismo 2016 considerazioni di inizio anno - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo - Unione Provinciale Albergatori Savona - Pasqua in zona rossa

    Pasqua in zona rossa, ma i viaggi all’estero sono permessi

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Ennesima beffa per il mondo delle imprese ricettive savonesi!
    Mentre gli italiani nelle periodo pasquale non posso spostarsi in Italia per vacanza possono farlo serenamente per andare all’estero anche entrando e uscendo dalle zone rosse!
    Per non apparir inutilmente faziosi partiamo dalla dichiarazione del nostro premier a fondamento delle restrizioni decretate per questo periodo: “chiusure sono pensabili o impensabili solo in base ai dati dei contagi. Le misure non sono campate per aria”.
    Se questo è il principio allora qualcuno ci deve spiegare perché ci si possa spostare anche dalle zone rosse verso altre zone rosse per raggiungere le seconde case e non le strutture ricettive, si pensa forse che i nostri clienti siano degli untori o che le strutture ricettive siano a prescindere da tutti i protocolli e le precauzioni gestionali che adottiamo focolai d’infezione? (per inciso da quando applichiamo con scrupolo i protocolli anti Covid casi di focolai nelle nostre strutture non c’è ne sono più stati anche quando abbiamo lavorato a pieno regime nell’estate 2020!).
    Non è forse campato per aria il principio per cui un italiano possa tranquillamente andare in vacanza a Pasqua all’estero senza tanti problemi rispetto alle norme restrittive vigenti nel nostro paese (le immagini dei vacanzieri all’estero le abbiamo viste tutti sui media o no?), mentre non possa farlo in Italia perché questo metterebbe a rischio tutto quello fatto per contenere l’epidemia?
    Noi non c’è l’abbiamo ovviamente nè con i proprietari o locatari delle seconde case nè con i nostri colleghi stranieri, tuttavia nei confronti di chi ci governa non possiamo non esser che irritati e offesi, da una parte si predica serietà d’approccio e nei fatti ci troviamo con regole contraddittorie e punitive ingiustamente a senso unico, tutto contro il mondo del turismo italiano!
    Siamo arrabbiati ma responsabili, preso atto dei fatti a prescindere da tutto e da tutti dal ponte del 1° maggio rispettando rigorosamente protocolli e comportamenti di prevenzione e convivenza con il virus io a chi viene per vacanza aprirò!

    pasqua in zona rossa pasqua in zona rossa .

  • Movimento turistico savonese - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo - Abitazioni private - La Riviera ti regala il viaggio

    Iniziativa “La Riviera ti regala il viaggio”

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Il Tavolo di Coordinamento del Turismo della provincia di Savona, al quale partecipa attivamente anche l’Unione Provinciale Albergatori, sta lavorando a “La Riviera ti regala il viaggio”, un’iniziativa volta a favorire l’arrivo di turisti, provenienti da tutto il Nord Italia e promuovere l’immagine della nostra provincia.
    Il progetto si basa su una collaborazione di co-marketing, che vede come protagonisti due soggetti:
    • il Gruppo Stat che dal 1919 gestisce le autolinee e i principali collegamenti via bus tra il Piemonte, la Lombardia, la Valle d’Aosta e la Riviera ligure;
    • le imprese turistiche (alberghi, campeggi, villaggi turistici, agriturismi e bed & breakfast) della provincia di Savona che intenderanno aderire all’accordo.
    Da una parte le imprese turistiche interessate dovrebbero impegnarsi a sostenere il costo del viaggio di andata per gli ospiti che abbiano in programma un soggiorno minimo di 7 notti oppure coprire il costo del biglietto sia di andata sia di ritorno in caso di soggiorno per 14 notti.
    Il rimborso si intende per una sola persona per ogni camera o unità abitativa occupata e non è previsto per i soggiorni nei mesi di luglio ed agosto.
    Il costo medio di un biglietto è di 30 euro a tratta a persona, variabile a seconda della città di partenza.
    Non sono previsti altri costi aggiuntivi a carico delle imprese turistiche, non occorre prevedere prezzi minimi o altre agevolazioni, né tantomeno servono “allotment” dedicati.
    Dall’altra parte il gruppo Stat si impegna a pubblicizzare, attraverso i suoi canali di comunicazione on-line e off-line (compresi i sistemi pubblicitari siti a bordo dei suoi veicoli) i collegamenti verso il Savonese, in modo da proporre ai turisti un servizio dedicato ed un’esperienza più completa.
    L’iniziativa ricalca il modello già attivo in Emilia Romagna, a Riccione attraverso il sito “Riccione Go.it: l’hotel ti regala il viaggio”.
    Le strutture che aderiscono all’iniziativa, essendo visibili anche su elenchi e canali dedicati, hanno la possibilità di reperire nuova clientela tra il target di turisti che viaggiano in autobus.
    Nulla cambia in termini di rapporto con il cliente e di prenotazione, che deve essere diretta (non intermediata da O.T.A.) e quindi gestita, concordata e formalizzata dalle strutture aderenti.
    Chi fosse interessato, deve contattare entro il 31 marzo 2021 la segreteria dell’Unione Provinciale Albergatori di Savona.
    La Riviera ti regala il viaggio La Riviera ti regala il viaggio
  • Il Tavolo del Turismo Savonese ha incontrato l'Assessore regionale Berrino | Pianeta Turismo | Angelo Berlangieri

    Il Tavolo del Turismo Savonese ha incontrato L’Assessore Berrino

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Il Tavolo del Turismo, che raggruppa le categorie del turismo savonese, ha incontrato l’Assessore regionale al Turismo Gianni Berrino per rappresentargli la situazione di grave sofferenza che stanno vivendo le imprese turistiche savonesi, a causa degli effetti sull’economia della Pandemia, e presentargli una serie articolata di proposte per salvare il turismo savonese e le sue imprese e per creare i presupposti che possano favorire la ripartenza post Covid.

    La stato dell’arte dell’economia turistica savonese: è drammatico, si sta vivendo la più grave crisi recessiva dal dopoguerra ad oggi con una perdita di ricavi media nel 2020 rispetto al 2019 del 60 % (con punte in alcuni settori superiori al 80%) e con un 2021 che è iniziato con un azzeramento del movimento turistico e con la prospettiva di perdere per il secondo anno consecutivo la Pasqua ed il lavoro per tutta la primavera, che significa aggiungere perdite alle perdite toccando valori medi, della perdita di ricavi, superiori al 75% nel periodo febbraio 2020 – aprile 2021. Valori assolutamente insostenibili con il solo autofinanziamento delle imprese e che, se non interverranno misure “vere” d’indennizzo ed aiuto da parte dello Stato, della Regione e degli Enti Locali, comporteranno la “morte economica” di centinaia d’imprese con la conseguente perdita di migliaia di posti di lavoro, un vero tsunami socio-economico per la nostra provincia!

    Le proposte presentate dal turismo savonese si articolano in due ambiti:

    • Misure per salvare le imprese e il turismo savonese:

    il TCT SV ha chiesto alla Regione di:

    1. Intervenire direttamente a sostegno delle imprese turistiche mediante:

      1. Riedizione nel 2021 del bonus assunzioni: contributo a fondo perso per le assunzioni a tempo determinato(minimo 4 mesi) ed indeterminato

      2. Riedizione nel 2021 del bonus sanificazione: contributo a fondo perso (60% della spesa) per i costi straordinari sostenuti per sanificare i luoghi di lavoro ed attuare tutte le misure necessarie di prevenzione e contenimento del contagio.

    2. Intervenire presso il Governo, nel suo ruolo di componente, con la funzione di Vicepresidenza, della conferenza Stato-Regioni, affinché provveda a mettere in campo i seguenti provvedimenti di salvaguardia della vita economica delle imprese turistiche:

      1. Indennizzi computati sulla perdita del periodo febbraio 2020/marzo 2021 di entità significativa, almeno il 30% delle perdite subite, ed erogati con semplicità ed i tempi rapidi;

      2. Azzeramento IMU 2021 con obbligo per i proprietari non gestori di scomputare dal canone di locazione/affitto d’azienda il valore dell’IMU non corrisposta;

      3. Blocco rate mutui e altri prestiti bancari in atto fino ad ottobre 2021;

      4. Credito d’imposta locazioni/affitto d’azienda per i canoni pagati nei primi mesi dell’anno 2021;

      5. Abbattimento del canone RAI speciale 2021 e degli Oneri SIAE 2021;

      6. Possibilità di accesso anche nel 2021 agli ammortizzatori sociali ed aiuti ai dipendenti stagionali non assunti;

      7. Sospensione dei pagamenti degli oneri contributivi, previdenziali, assicurativi ed IVA per il primo quadrimestre 2021.

    • Misure per favorire la ripartenza post Covid del turismo ligure e savonese:

      1. Inserire nel POR(Piano Operativo Regionale) Liguria per il prossimo settennato una sezione Turismo con misure e risorse dedicate(stanziando il 12% delle risorse, pari al valore aggiunto del turismo in Liguria, si avrebbe uno stanziamento per il Turismo di circa 100 milioni di €.) al fine di poter in concreto attuare:

        • Misure di sostegno agli interventi di riqualificazione dell’offerta ricettiva;

        • Investimenti per la “costruzione” di prodotti ed esperienze turistiche in linea con le tendenze di mercato;

        • Misure atte a favorire il mantenimento o l’implementazione delle tratte aeree Aeroporto di Genova – Mercati esteri(Londra, Parigi, Mosca, Ucraina, Germania, Olanda, Area Scandinava, ecc.) quale azione imprescindibile per qualunque politica d’internazionalizzazione turistica della Liguria e del savonese.

      2. Chiedere per la parte di competenza Liguria che nel Recovery Plan ci siano le risorse necessarie a porre fine all’insostenibile gap di accessibilità su gomma e su ferro, che la nostra provincia sta vivendo da ormai troppi anni, mediante l’attuazione di opere (per noi!) improcrastinabili:

        • Raddoppio della ferrovia del ponente;

        • Ottimizzazione del collegamento ferroviario Savona – Torino;

        • Albenga – Carcare – Predosa;

        • Aurelia Bis;

        • Piano parcheggi ed intermodalità di connessione per le località turistiche del savonese.

      3. Dotare la Destinazione Liguria di un’Organizzazione Turistica efficiente e di un’Agenzia Unica per il MKT e per la promozione e la comunicazione, capaci di coordinare e dialogare con le organizzazioni turistiche locali e in particolare con quella savonese.

      4. Dare impulso, anche attraverso gli enti locali, alla lotta all’abusivismo nelle imprese e professioni turistiche che oltre a danneggiare la leale concorrenza tra imprese è causa di perdita di credibilità e reputazione presso i mercati della domanda turistica.

    tavolo del turismo tavolo del turismo tavolo del turismo .