• Assemblea annuale UISV - turismo industria economia savona

    Assemblea annuale UISV: turismo, industria e portualità i settori per rilanciare l’economia

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Lo scorso 27 settembre, nella Sala della Sibilla, all’interno del complesso monumentale della Fortezza del Priamar a Savona, si è tenuta l’assemblea annuale dell’Unione degli Industriali della Provincia di Savona, “Capaci di conquistarci il futuro”.
    E’ stata un’occasione importante per fare il punto sullo stato dell’economia italiana e del territorio savonese.
    Hanno partecipato: Ilaria Caprioglio, Sindaco di Savona, Elio Guglielmelli, Presidente dell’Unione Industriali di Savona, Luca Paolazzi, Direttore del Centro Studi di Confindustria, Giovanni Toti, Presidente della Regione Liguria, Antonella Mansi, Vice Presidente di Confindustria, Luciano Pasquale, Presidente della Camera di Commercio Riviere di Liguria, e Vincenzo Boccia, Presidente di Confindustria e alla sua prima uscita in Liguria.
    Il Presidente Guglielmelli, durante il suo intervento, si è soffermato sul tema del lavoro, “la vera emergenza di questo territorio. Abbiamo l’urgenza di ritornare attrattivi per gli investimenti che possono produrre reddito e occupazione. Servono risposte rapide per gli imprenditori che intendono avviare nuove iniziative, meno burocrazia a ogni livello, più formazione per creare professionalità che rispondano veramente alle esigenze delle imprese. E’ solo l’impresa che può creare lavoro e il ruolo della politica è favorirne l’attività per rimettere in moto il paese e il nostro territorio. Noi siamo corresponsabili nell’innovare, metterci in gioco, investire, creare nuove opportunità, ma dobbiamo essere messi in grado di competere ad armi pari”.
    Guglielmelli ha parlato anche di turismo, evidenziando “che l’aver definito turistici tutti i comuni della Liguria, senza tener conto che tale definizione dava spazio ad un’applicazione indiscriminata della tassa di soggiorno, senza aver costruito prima un progetto condiviso di utilizzo del gettito, e, questo è ancora più grave, senza aver consultato preventivamente le associazioni di categoria, è un appunto che, per conto dei nostri imprenditori del turismo, dobbiamo fare ai rappresentanti della Regione Liguria, ai quali, peraltro, dobbiamo riconoscere in molti altri ambiti un lavoro importante ed efficace in questo primo anno di governo. E ai Sindaci diciamo che l’introduzione o l’aumento di qualsiasi tassa locale sulle attività produttive è, in questo momento, un pessimo segnale, oltre che la scelta sbagliata”.
    Per la prima volta, durante un’assemblea generale dell’Unione Industriali, si è parlato di turismo, un’economia che vale una fetta rilevante del valore aggiunto del territorio savonese.
    Nella nostra provincia, 310 strutture turistico-ricettive, per oltre 4.500 addetti diretti, fanno parte, tramite Confindustria Alberghi, dell’Unione Industriali.
    Se si vuole uscir fuori dal tunnel dell’attuale situazione di crisi economico-produttiva, dobbiamo essere capaci di conquistarci il futuro ed investire prioritariamente nelle politiche per l’economia del turismo.
    Continuare a considerare il lavoro nel turismo un ripiego da ultima “spiaggia” e il turismo stesso un problema di gestione del tempo libero è un errore strategico e di prospettiva che il tessuto socio-economico del nostro paese, che ormai da tempo attende segnali positivi di miglioramento, non merita e non può più permettersi.

    A questo link la relazione integrale di Elio Guglielmelli, Presidente dell’Unione Industriali della Provincia di Savona.

    A questo link il video riassuntivo dell’assemblea annuale dell’Unione Industriali della Provincia di Savona.

    assemblea annuale uisv assemblea annuale uisv assemblea annuale uisv assemblea annuale uisv assemblea annuale uisv
  • ige presentato il protocollo d'intesa - Angelo Berlangieri - UPA Savona e Carige

    UPA e Carige: presentato il protocollo d’intesa

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Un rapporto diretto tra impresa e banca, su misura e tariffe agevolate. Sono alcune delle novità introdotte dal protocollo d’intesa tra Unione Provinciale degli Albergatori di Savona e Banca Carige, presentato e firmato questa mattina nella sede dell’Unione degli Industriali, alla presenza del sottoscritto, di Carlo Scrivano, direttore UPASV, Luciano Pasquale, membro del Consiglio d’Amministrazione di Banca Carige e componente comitato crediti, e Alessio Berta, direttore Area Territoriale Ponente di Banca Carige.
    Il documento prevede numerosi servizi aggiuntivi e agevolazioni per i titolari delle strutture ricettive iscritte all’associazione.
    Si tratta di un accordo che abbiamo ricercato con interesse e forza da entrambe le parti, negli ultimi mesi. La finalità è fornire a tutte le imprese associate un valido strumento per l’accesso al credito e per l’utilizzo dei servizi bancari, quali conti correnti, anche online, e POS. L’obiettivo è dunque mettere a disposizione delle imprese associate a UPA due tipologie di servizi: la possibilità di accedere al credito a tassi di interesse e condizioni di mercato che siano le migliori possibili, e l’opportunità di avere un servizio POS che non abbia costi se non il transato, ovvero con le spese di gestione completamente azzerate. Infine, ultimo ma non in ordine di importanza, il servizio personalizzato, che è ciò che fa la differenza quando hai a che fare con una banca del territorio come Carige, attraverso un referente con il quale interloquire, che conosca l’azienda e l’imprenditore, attraverso un contatto umano, personale: questo è uno dei punti di forza dell’accordo.
    Tra i benefici concreti per le imprese: un rapporto diretto con la banca, una valutazione del merito creditizio che non sia basata soltanto su carta, numeri, macrodati, ma che si fondi sulla conoscenza personale. Inoltre, offrire servizi bancari, quali POS, conto corrente tradizionale e online a condizioni straordinarie, ai minimi del mercato; avere accesso al credito, sia per i finanziamenti a medio che a lungo termine, sia per le cosiddette aperture di credito, per far fronte alla liquidità a condizioni vantaggiose.
    La convenzione traccia la strada per un nuovo modo di lavorare, assieme a tutte le categorie economiche del savonese. Tra imprese bisogna conoscersi di più e fare sistema, anche per superare certe rigidità nell’assegnazione del credito.
    Questa convenzione è un progetto fortemente voluto sia da Carige che da UPA Savona, che prevede un cartello di prezzi a condizioni di favore che l’istituto di credito desidera rivolgere verso un settore dell’economia che caratterizza fortemente la provincia.
    Si tratta di una serie di condizioni legate a forme tecniche di finanziamento che Carige mette a disposizione degli associati UPA, un pricing legati a finanziamenti e servizi.
    Il settore turistico è rilevante per il territorio e per Carige: i numeri sulle province di Savona e Imperia sono importanti, e questo è un passo di attenzione e sensibilità verso un ramo della economia da cui il nostro territorio non può prescindere.
    upa e carige upa e carige upa e carige upa e carige upa e carige .
  • Consiglio Generale UPA Savona - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo

    Consiglio Generale UPA Savona ed economia turistica savonese

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Venerdì scorso, presso la sede dell’Unione Provinciale Albergatori di Savona, si è tenuto il Consiglio Generale di UPASV, che è composto dai dodici Presidenti delle Associazioni Albergatori territoriali e da tre rappresentanti per ogni Associazione.
    Questo importante incontro – a cui hanno partecipato anche il Presidente della Camera di Commercio di Savona, Luciano Pasquale, e il Direttore del Centro Studi del Touring Club Italiano, Massimiliano Vavassori – aveva due obiettivi principali: da un lato, fare il punto sulle strategie di posizionamento turistico a livello nazionale, regionale e provinciale con il Direttore del Centro Studi del TCI, dall’altro lato, approvare il Programma di Mandato 2015/2017, già deliberato nei mesi scorsi dalla Giunta Esecutiva e dal Direttivo, che Upa metterà in campo in questo biennio per cercare di migliorare le performance aziendali e il posizionamento delle imprese e della destinazione nel mercato dell’offerta turistica.
    Nonostante i recenti eventi che hanno attirato l’attenzione di tutti i media e hanno emotivamente condizionato le scelte di viaggio, gli scenari futuri sono molto positivi. Il turismo internazionale ormai ha superato il miliardo di viaggiatori in transito da un paese all’altro. Eventi di questi tipo sono destinati ad essere riassorbiti nel breve tempo, proprio perché il comportamento di viaggio delle persone è diventato un’abitudine, un modo di vivere.
    La riviera savonese ha tradizionalmente un’economia legata al turismo ed è uno sbocco importante per i mercati nazionali come il nord-ovest.
    Il modo di viaggiare è cambiato, il modo di dormire è cambiato, il modo di vivere l’esperienza vacanza è cambiato.
    Se si riuscirà quindi a consolidare questi nuovi rapporti instauratisi tra pubblico e privato e tra operatori di filiere diverse da quelle turistiche, sicuramente ci saranno tutti i contesti positivi per sviluppare ancora tanti anni di benessere per quanto riguarda questo tipo di economia.
    Il Presidente Pasquale, infine, ha parlato della fusione tra Carisa e Carige e ha presentato le opportunità e gli sviluppi per le imprese turistiche.
    Il Consiglio Generale, che è stato un momento di confronto e di incontro tra le aziende dopo la chiusura della stagione estiva e a ridosso della ripresa dell’attività invernale, verrà convocato periodicamente per fare il punto della situazione, confrontarsi e mettere in campo insieme i progetti ed i servizi migliori per essere competitivi ed attrattivi durante tutto l’anno.

    consiglio generale upa savona consiglio generale upa savona consiglio generale upa savona consiglio generale upa savona .