• Nuove tariffe acqua - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo

    NUOVE TARRIFFE ACQUA: STRUTTURE RICETTIVE COLPITE DA AUMENTI TARIFFARI

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Le strutture ricettive della provincia di Savona sono fortemente colpite dalle nuove tariffe dell’acqua previste dalla deliberazione ARERA che ha approvato il Testo Integrato Corrispettivi Idrici.
    Come Unione Provinciale Albergatori di Savona, riteniamo che sia sbagliato che gli albergatori, che rappresentano una realtà essenziale nell’economia del territorio, vengano così penalizzati e ancora una volta spiace prendere atto di una politica che promette pressione fiscale più bassa a parole ma poi, nei fatti, colpisce le categorie.
    C’è stata una revisione delle tariffe, sia per la parte domestica, quindi per i cittadini, che per le imprese, dovuta ad una deliberazione assunta dall’autorità garante in materia, che ha dato dei criteri agli ambiti territoriali in cui la nostra Provincia è divisa per identificare la parte fissa e variabile delle tariffe.
    Le tariffe, però, sono diventate eccessivamente onerose. È scocciante sentire sempre parlare di sconti, di aiuti e di agevolazioni per le imprese, ma ogni volta arrivano nuovi carichi ed oneri.
    Non vogliamo favoritismi né pietismi, ma vogliamo che ci sia una valutazione equa e sostenibile per tutti: per chi deve erogare il servizio e per chi ne usufruisce.
    Chiediamo un incontro urgente con la Provincia, i Gestori e l’Assemblea dei Sindaci, al fine di affrontare questa tematica e individuare possibili rimedi a tutela delle strutture ricettive del territorio.

    . nuove tariffe acqua nuove tarriffe acqua nuove tariffe acqua nuove tariffe acqua .
  • Turismo invernale in provincia di Savona - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo - Programma Americano

    Il programma americano “The Voyager” alla scoperta di Finale e Varigotti

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Nei giorni scorsi, la troupe statunitense del programma “The Voyager” ha effettuato riprese a Finale Ligure e Varigotti, per realizzare una puntata del format televisivo statunitense dedicato al target familiare che andrà in onda nella prossima primavera sulla National Broadcasting Company.
    Il presentatore, insieme ad una guida locale, hanno girato in bici tra le vie e le piazze del borgo medievale alla scoperta delle bellezze nascoste, tra cui anche le botteghe artigiane.
    La troupe della NBC, azienda radiotelevisiva statunitense con sede principale a New York, ha effettuato anche riprese panoramiche con l’ausilio di un drone a Noli, Verezzi e Cervo.
    Un’occasione molto importante, a costo zero, per far conoscere e promuovere la nostra regione ed il nostro territorio dall’altra parte del mondo.
    Se si vuole uscir fuori dal tunnel dell’attuale situazione di crisi economico-produttiva, dobbiamo essere capaci di conquistarci il futuro ed investire prioritariamente nelle politiche per l’economia del turismo.
    Continuare a considerare il lavoro nel turismo un ripiego da ultima “spiaggia” e il turismo stesso un problema di gestione del tempo libero è un errore strategico e di prospettiva che il tessuto socio-economico del nostro paese, che ormai da tempo attende segnali positivi di miglioramento, non merita e non può più permettersi.
    Oggi, l’economia del turismo per essere veramente competitiva, soprattutto a livello internazionale, non deve limitarsi a vendere la sola destinazione, ma deve soprattutto vendere l’esperienza della destinazione.
    Bisogna mettere al centro le esperienze che caratterizzano e rendono unica e diversa la destinazione, che sia una città o un territorio.
    Negli ultimi anni gli imprenditori hanno investito risorse economiche ed umane ed il movimento turistico in Liguria e in Riviera è infatti in crescita, grazie a un processo di innovazione del prodotto, rinnovamento delle strutture, formazione del personale, ampliamento dei servizi offerti e miglioramento del posizionamento della nostra destinazione, soprattutto sui mercati internazionali.

    . programma americano programma americano programma americano .
  • Il Presepe degli Abissi delle Albisole - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo

    Il Presepe degli Abissi delle Albisole: raccolta fondi

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Venerdì 7 settembre ai Golden Beanch di Albisola Superiore è stata organizzata una raccolta fondi per sostenere il progetto del “Presepe degli Abissi delle Albisole”.
    L’iniziativa, fortemente voluta dalle locali associazioni dei Bagni Marini, prevede la realizzazione di opere in ceramica ad altezza naturale in rappresentazione della Sacra Famiglia.
    Le statue, ispirate alla tradizione albisolese dei “Macachi”, saranno collocate in mare a 6,10 metri di profondità su un fondale sabbioso.
    Ad Albisola, terra di ceramica, l’antico presepe popolare si espresse originariamente nella forma più povera.
    Le statuine venivano realizzate nei mesi precedenti il Natale da anziane e bambini.
    Gli ingredienti non costavano nulla: un pugno di argilla di scarto, la lavorazione in casa, la cottura gratuita nei forni delle tante fabbriche di stoviglie (ad Albisola, ad inizio ’900, se ne contavano più di 50).
    In allora, le statuine furono battezzate dai ceramisti professionisti “Macachi” per la loro primitiva rozzezza, ma apprezzate per il sentimento religioso e famigliare che esprimevano.
    L’area interessata al posizionamento del presepe, appositamente studiata da tecnici esperti in correnti e fondali, si trova nello specchio acqueo antistante i bagni Golden Beach, entro 200 metri dalla spiaggia e all’interno del tratto consentito alla balneazione per facilitare la visita del complesso ceramico anche a nuotatori meno esperti.
    Oreste De Rossi, presidente Bagni Marini delle Albisole, sostenitore e attivo fautore del progetto, sin dai primi passi ha cercato di unire la tradizione della ceramica, la cultura e l’arte insieme alla natura, in questo caso il mare, e di coinvolgere una base sempre più ampia di soggetti, non solo istituzionali: le amministrazioni comunali, la Regione Liguria, la Capitaneria di Porto, ma anche i singoli ceramisti, le associazioni culturali presenti sul territorio, le due Parrocchie, l’associazione Pescatori Dilettanti e, non ultimi, cittadini comuni e possibili sponsor ai quali sarà chiesto un contributo volontario per la raccolta dei fondi necessari alla messa in opera del progetto, considerato un importante volano turistico in grado di abbinare la tradizione ceramica albisolese alla conoscenza dei fondali del Mar Ligure.

    Per sostenere il progetto del “Presepe degli Abissi delle Albisole”:

    • Bonifico Bancario: conto corrente intestato ad Associazione “Presepe degli Abissi delle Albisole”, Corso Vittorio Veneto 23, Savona
      Iban Conto:  IT58I0503449270000000004713
    • Ricarica PostePay: carta intestata a Don Mario Moretti, codice fiscale MRTMRA66H19I4580Z
      Numero Carta: 5333171046524159

    Associazione “Presepe degli Abissi delle Albisole”
    Corso Vittorio Veneto 23 – 17100 Savona (SV)

    Tesoriere: Don Mario Moretti, 3479350708
    Segretario: Flavio Beltrami, 3479125012

    Il Presepe degli Abissi delle Albisole | Maggiori informazioni

    il presepe degli abissi delle albisole il presepe degli abissi delle albisole il presepe degli abissi delle albisole il presepe degli abissi delle albisole