• Turismo crocieristico Liguria - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo

    La Liguria è la prima regione italiana per turismo crocieristico

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    L’Osservatorio Turistico Regionale della Liguria ha presentato l’indagine sul “Turismo crocieristico”, elaborata con il contributo dell’Istituto Nazionale Ricerche Turistiche.
    Nel corso del 2017 i passeggeri movimentati nei porti crocieristici italiani sono stati 10,2 milioni. Le proiezioni emerse pochi giorni fa al Seatrade Cruise Med di Lisbona, indicano per il 2018 un aumento del 7,3% rispetto allo scorso anno e per il 2019 il superamento degli 11,5 milioni di passeggeri movimentati (+5,5% rispetto al 2018), un vero e proprio record per il settore crocieristico italiano.
    Lo scorso anno la Liguria è risultata essere la prima regione italiana per traffico crocieristico, accogliendo il 22,6% dei passeggeri movimentati, e per il 2018 si parla di una crescita superiore all’11%.
    Oltre a questo, Genova, Savona e La Spezia si sono posizionate ciascuna nella Top 10 dei porti italiani per transiti, tutte con un trend positivo per l’anno in corso.
    Anche nel confronto fra i dati consolidati 2017 e i previsionali 2018 accorpati per regione e relativi ai passeggeri movimentati, la Liguria si conferma in prima posizione, passando da 2.223.081 passeggeri a 2.470.000.
    Vede inoltre aumentare a proprio favore il divario dalla regione in seconda posizione, ovvero il Lazio. Quanto ai dati relativi alle toccate nave, si conferma fra le prime tre regioni italiane, collocandosi nel 2018 prima di Veneto e Campania.
    In questo settore negli ultimi anni la 2 nostra regione ha raggiunto un livello che possiamo definire di eccellenza, e le prospettive sono ottime.
    Spicca fra gli altri il porto di Genova, con il superamento del milione di passeggeri movimentati nel 2018 (+8% rispetto all’anno scorso). Previsione di aumento anche per le toccate navi con un +3,8%.
    Il maggiore movimento di passeggeri si registra nei mesi di aprile, luglio, settembre e ottobre. Anche analizzando i dati longitudinalmente dal 2006 al 2016, il Porto di Genova mostra un trend complessivo di crescita nel movimento passeggeri, con un saldo di raddoppio nel decennio considerato (+114%). Genova si è posizionata al quarto posto della graduatoria nazionale 2017 dei porti per passeggeri movimentati.
    Il porto di Savona, in quinta posizione nella classifica, registra 518.850 imbarchi e sbarchi e 335.593 transiti per un totale di 854.443 passeggeri movimentati.
    Molto positive anche le previsioni per il 2018. La distribuzione mensile del movimento passeggeri vede il picco nel mese di aprile. Il porto di La Spezia si posiziona nel 2017 all’ottavo posto della graduatoria nazionale, con un totale di 454.954 passeggeri movimentati, prevalentemente transiti. Come per Savona, molto positive le previsioni per il 2018.
    Il porto di La Spezia registra maggior il movimento di passeggeri nel mese di maggio e in estate, nei mesi di luglio e agosto.
    La funzione per la nostra regione di hub internazionale per i passeggeri si completa con l’attività dei traghetti che movimentano oltre 2,4 milioni di persone, e che – tramite servizi regolari durante tutto l’arco dell’anno – collegano i porti di Genova e Savona alle maggiori isole del Mediterraneo, alla Spagna ed al Nord Africa.
    Tra le politiche in atto nel settore, quella delle Autostrade del Mare, facente capo al piano strategico “Connettere l’Italia” voluto dal Ministero delle Infrastrutture e dei Trasporti, contribuisce al trend positivo, destinato a crescere nei prossimi 10 anni grazie all’insieme degli incentivi e degli investimenti per la logistica intermodale pari ad oltre 450 milioni di euro.
    Dando infine uno sguardo al trend a livello mondiale, si riscontra una domanda crocieristica destinata a crescere, dopo aver registrato nel quinquennio 2011–2016 un trend positivo di più del 20%.
    Nel 2017 i passeggeri legati al turismo crocieristico nel mondo hanno superato i 25 milioni, con previsioni per il 2018 di crescita del 5,4%.
    I Paesi di origine dei flussi vedono in testa gli Stati Uniti (11% dei passeggeri), seguiti a distanza dalla Cina (2%), dalla Germania (2%), dal Regno Unito (2%), dall’Australia (1%), e da Canada e Italia entrambe con lo 0,8%.
    Fra le tendenze in atto dal lato della domanda, emerge la ricerca di esperienze indimenticabili, introspettive e appaganti.
    I turisti sono “technologically skilled” e chiedono vacanze sostenibili, mostrandosi al contempo sempre più interessati al settore wellness ed attenti ad un’alimentazione “sana”.

    turismo crocieristico turismo crocieristico turismo crocieristico

    Turismo crocieristico | Maggiori informazioni

  • Progetto RETIC bando per erogazione voucher - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo

    Progetto RETIC: bando per erogazione voucher

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Il progetto RETIC, acronimo di REte Transfrontaliera del sistema di Incubazione per nuove imprese TIC (Tecnologie dell’Informazione e della Comunicazione) ha l’obiettivo di creare una rete transfrontaliera tra soggetti specializzati nei servizi di scouting di idee ed incubazione di nuove imprese nel settore delle tecnologie dell’informazione e della comunicazione (TIC) applicate alle filiere della nautica, del turismo e dell’energia.
    Per creare innovazione nei singoli territori il partenariato di sviluppo mette in campo diverse azioni: attività analisi e studio, predisposizione di un catalogo di servizi di livello transfrontaliero rivolti sia alle imprese già costituite che a quelle in via di costituzione, attività di scouting, eventi di animazione territoriale. Una piattaforma di gestione e comunicazione sarà predisposta per la promozione dei servizi di rete e il potenziamento del network tra i vari soggetti a livello di interazioni e informazioni.
    La CCIAA Riviere di Liguria partecipa con il partenariato nello sviluppo delle varie azioni progettuali e – in modo particolare – attua l’analisi di fattibilità relativa alla costituzione della Rete di incubatori.
    Organizza sul territorio di Imperia, La Spezia e Savona varie iniziative: Innovation Lab, Living Lab e Contest interregionali destinati alle imprese / potenziali imprenditori; verranno inoltre emanati 2 bandi per voucher alle imprese.

    Progetto RETIC | Maggiori informazioni

    Progetto RETICBando per l’erogazione di voucher finalizzati all’accesso a servizi di preicubazione e assistenza qualificata nell’ambito del progetto RETIC 2014/2020 | Scadenza: ore 24:00 del 15/10/2018

     

  • Tutela del patrimonio culturale - Angelo Berlangieri - PianetaTurismo - Unione Provinciale Albergatori Savona

    Tutela del patrimonio culturale: approvato programma triennale degli interventi

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Il Ministro dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo Dario Franceschini ha approvato il programma triennale degli investimenti per il patrimonio che contiene 241 interventi in tutta Italia.
    Trecento milioni di euro per la tutela del patrimonio culturale, risorse nuove e immediatamente disponibili, che hanno già avuto il via libera del Consiglio Superiore dei Beni Culturali e che tengono conto delle esigenze e delle segnalazioni venute dai territori e contribuiranno al rilancio dell’economia.
    Questo investimento conferma quanto la cultura sia tornata al centro della politica nazionale.
    Dall’arte all’archeologia, dalle biblioteche agli archivi, dai musei alle eccellenze del restauro, non c’è settore dei beni culturali che non stia ricevendo un impulso significativo in termini economici e politici da questo governo.
    In Liguria il programma triennale prevede 6.945.000 euro assegnati ai seguenti 7 interventi:

    • completamento dell’allestimento della nuova sede della Biblioteca Universitaria di Genova e adeguamenti impiantistici per il risparmio energetico – 100.000 euro;
    • completamento interventi di restauro e funzionalizzazione dell’Abbazia di San Giuliano a Genova – 1.300.000 euro;
    • intervento di restauro conservativo e di valorizzazione del Teatro romano dell’area archeologica di Luni a Ortonovo – 600.000 euro;
    • lavori di tutela e valorizzazione del Palazzo Reale di Genova (restauri conservativi della galleria degli specchi e sala diana, restauro scala dell’appartamento delle dame) – 1.300.000 euro;
    • completamento della ristrutturazione della palazzina di via Roma dell’Archivio di Stato di La Spezia – 2.000.000 euro;
    • spolveratura e disinfestazione materiale archivistico dell’Archivio di Stato di La Spezia – 45.000 euro;
    • interventi di adeguamento per la sicurezza e l’efficientamento energetico di Palazzo Reale a Genova – 600.000 euro.
    tutela del patrimonio culturale tutela del patrimonio culturale tutela del patrimonio culturale tutela del patrimonio culturale .