• Credito d'imposta per le strutture ricettive alberghiere - Arriva il click day - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo

    Credito d’imposta per le strutture ricettive alberghiere: arriva il click day

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Dalle ore 10.00 di martedì 7 febbraio alle ore 16.00 di mercoledì 8 febbraio 2017 sarà attivo il click day per l’accesso al credito d’imposta per la riqualificazione e l’accessibilità delle strutture ricettive alberghiere.

    In pratica le strutture alberghiere, esistenti alla data del 1° gennaio 2012 e con più di 7 camere/unità abitative, potranno recuperare sotto forma di credito d’imposta, fino ad un massimo di 200mila euro, il 30% delle spese sostenute per interventi di:

    • ristrutturazione edilizia;
    • abbattimento delle barriere architettoniche;
    • incremento dell’efficienza energetica;
    • acquisto di mobili e componenti di arredo, incluse le cucine e le attrezzature professionali per la ristorazione.

    Il credito d’imposta, eventualmente riconosciuto, potrà essere utilizzato esclusivamente in compensazione, ripartito in tre quote annuali di pari importo ciascuna, e non è cumulabile, per le stesse spese, con altre agevolazioni di natura fiscale.

    La domanda per ottenere il credito d’imposta deve essere presentata esclusivamente per via telematica utilizzando il potale procedimenti del Ministero dei Beni Culturali e del Turismo (MIBACT) secondo una procedura che prevede:

    • una prima fase preparatoria di compilazione della domanda, dal 9 al 27 gennaio 2017;
    • una seconda fase (il cosiddetto click day) d’invio della domanda, dal 30 gennaio al 3 febbraio 2017.

    Considerando che la quantità di risorse disponibili per far fronte alle richieste di credito d’imposta è pari a 50 milioni di euro, è del tutto probabile che si esauriranno nei primissimi momenti di apertura del click day (nel precedente click day a valere sulle spese effettuate nel 2015, le risorse a disposizione sono state esaurite in 50 secondi).
    Nel caso in cui gli associati all’Unione Provinciale Albergatori di Savona abbiano la necessità di avvalersi di professionisti per la redazione e l’invio della richiesta di agevolazione, UPA Savona è a disposizione per fornire i nominativi ed i contatti dei consulenti aderenti al Pool Servizi.

    credito d’imposta credito d’imposta credito d’imposta credito d’imposta credito d’imposta
  • Legge di Stabilità 2017 - Le misure a sostegno delle imprese ricettive - Angelo Berlangieri - Pianeta Turismo

    Legge di Stabilità 2017: le misure a sostegno delle imprese ricettive

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Da gennaio del prossimo anno, con l’approvazione definitiva della Legge di Stabilità 2017, entrano in vigore alcune importanti misure a sostegno della competitività del sistema delle imprese ricettive.
    Misure che sono state inserite nell’articolato della Legge anche grazie al lavoro d’impulso messo in atto da UPA per il tramite di Confindustria Italia Alberghi.

    Tra le norme più significative sono da evidenziare:

    1. l’abolizione degli studi di settore;
    2. la no local tax che blocca per tutto l’anno 2017 l’eventualità d’introduzione dell’imposta di soggiorno;
    3. la riduzione dell’IRES al 24% con l’introduzione, per le imprese individuali e le società di persone, della nuova IRI (Imposta sul Reddito della Imprese) con aliquota pari all’IRES (24%);
    4. il Tax Credit per gli interventi di riqualificazione delle imprese alberghiere che consente in pratica di recuperare, sotto forma di credito d’imposta, fino ad un massimo di 200.000 euro, il 65% delle spese sostenute nel 2017 e nel 2018 per interventi antisismici e di ristrutturazione edilizia, efficientamento energetico, abbattimento delle barriere architettoniche ed acquisto di mobili ed arredi. Lo stanziamento è fissato in 60 milioni di euro per il 2018, 120 milioni per il 2019 e 60 milioni per il 2020. Le modalità di attuazione del nuovo bonus sono demandate ad uno specifico decreto del MIBACT.

    Un pacchetto di misure sicuramente interessanti anche se sono rimasti ancora aperti perlomeno due fronti importanti su cui dover lavorare:

    • il riconoscimento della strumentalità all’attività d’impresa degli immobili in cui si esercita l’attività alberghiera con conseguente possibilità di detrazione di tutti i costi fiscali, IMU in primis, ad essi correlati;
    • la semplificazione dell’anacronistica giungla dei diversi diritti “d’autore e similari” richiesti da soggetti diversi a valere sulla trasmissione dei programmi televisivi con le televisioni in dotazione nelle camere e spazi comuni delle strutture ricettive.
    legge di stabilità 2017 legge di stabilità 2017 legge di stabilità 2017 legge di stabilità 2017 .
  • Legge di Stabilità - Due miliardi per la Cultura - Angelo Berlangieri - Unione Provinciale Albergatori di Savona - Pianeta Turismo

    Legge di Stabilità: dopo anni torna sopra i 2 miliardi il bilancio per la cultura

    Tag:, , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , , ,

    Crescono le risorse per la cultura, che è diventata il cuore e l’anima della Legge di Stabilità 2016.
    Sono stati stanziati, infatti,  fondi per la tutela del patrimonio e per i grandi progetti culturali: 180 milioni di euro nel 2016, 200 milioni di euro nel 2017, 195 milioni di euro nel 2018 e nel 2019, 165 milioni di euro dal 2020.
    Rispetto al 2015, il bilancio 2016 del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo aumenta del 27%, superando i 2 miliardi di euro. Si assumeranno inoltre, a tempo indeterminato, 500 professionisti del patrimonio culturale.
    Forse,  dopo tanti anni si è definitivamente invertita  la tendenza,  con un aumento considerevole dello stanziamento per il Mibact.
    Come Unione Provinciale Albergatori di Savona esprimiamo soddisfazione, soprattutto, per le misure sulla stabilizzazione del Tax Credit per la cultura, per la detrazione del 70% del costo Irap per i lavoratori stagionali e per gli investimenti sulla mobilità sostenibile, vista anche l’importanza che il cicloturismo ha nella nostra provincia.
    E’ appena iniziato il 2016 ed è, quindi, il momento degli auspici: perché sia:

    • adottato e finanziato un programma strategico nazionale pluriennale per lo sviluppo del turismo;
    • cancellato o almeno deducibile l’IMU anche per le imprese ricettive, come previsto nella Legge di Stabilità 2016 per l’agricoltura,
    • reso permanente il credito d’imposta per gli interventi di riqualificazione e digitalizzazione delle imprese ricettive;
    • affrontato il problema della concorrenza sleale della vendita di soggiorni in appartamenti non censiti attraverso i portali online.

    Ecco in sintesi le misure  per la cultura e il turismo contenute nella Legge di Stabilità.

    Concorso straordinario per 500 professionisti i del patrimonio culturale
    Per assicurare la tutela e la valorizzazione del paesaggio e del patrimonio storico e artistico della Nazione e in deroga ai limiti previsti per le assunzioni nelle pubbliche amministrazioni, è stato autorizzato un concorso straordinario per l’assunzione a tempo indeterminato di 500 funzionari dei beni culturali selezionati tra antropologi, archeologi, architetti, archivisti, bibliotecari, demoetnoantropologi, esperti di promozione e comunicazione, restauratori e storici dell’arte. Una misura indispensabile per rafforzare la dotazione organica del MiBACT e introdurre professionalità fondamentali per garantire l’attuazione dell’articolo 9 della Costituzione.

    Art-Bonus stabilizzato e reso permanente al 65%
    Viste le numerose richieste e il grande successo riscosso dall’Art-Bonus in tutto il Paese, viene resa permanente l’agevolazione fiscale del 65% per le erogazioni liberali a sostegno della cultura. L’Art Bonus riconosce un credito d’imposta del 65% dell’importo donato per il finanziamento di interventi di manutenzione, protezione e restauro di beni culturali pubblici; per il sostegno a istituti e luoghi della cultura pubblici, fondazioni lirico sinfoniche, teatri di tradizione; nonché per la realizzazione, il restauro e il potenziamento di strutture di enti e istituzioni pubbliche dello spettacolo.

    Bonus Card 500 euro per i giovani
    Tutti i ragazzi che compiranno 18 anni nel 2016 avranno una carta elettronica con un importo di 500 euro da usare per l’ingresso in teatri, musei, aree archeologiche, mostre, eventi culturali e per l’acquisto di libri.

    + 500 milioni di euro per la riqualificazione urbana delle periferie
    Sono stati stanziati 500 milioni di euro per la riqualificazione urbana e la sicurezza nelle periferie delle città metropolitane e dei comuni capoluogo di provincia. Obiettivi della misura la realizzazione di interventi urgenti per la rigenerazione delle aree urbane degradate, l’accrescimento della sicurezza territoriale, il potenziamento della mobilità sostenibile, lo sviluppo di pratiche di inclusione sociale anche con il coinvolgimento del terzo settore e del Servizio civile nazionale, l’adeguamento delle infrastrutture destinate ai servizi sociali, culturali, educativi e didattici.

    Potenziamento del Tax Credit cinema e audiovisivo (+ 25 milioni di euro)
    Vengono rafforzati i Tax Credit a sostegno del settore cinematografico e audiovisivo migliorandone le procedure di applicazione e potenziandone le risorse a disposizione. I fondi per i Tax Credit sono aumentati di 25 milioni di euro – si passa dai 115 milioni di € del 2015 ai 140 milioni di € nel 2016 con un incremento di +21%. Grazie a questo intervento si rafforza un meccanismo fiscale che sta generando un enorme aumento delle produzioni internazionali in Italia.

    + 10 milioni di euro ogni anno per la promozione turistica del Paese
    La nuova Enit avrà a disposizione 10 milioni di euro aggiuntivi annui per la promozione internazionale del Paese.

    + 30 milioni di euro ogni anno per Archivi, Biblioteche e Istituti del Ministero
    Dopo anni di sacrifici e tagli, finalmente nuovi fondi per il funzionamento di Archivi e Biblioteche – con ingente aumento delle risorse delle rispettive direzioni generali – e per gli Istituti del Ministero (come da tabella).
    Inoltre, aumenta di 1 milione e 700 mila euro la dotazione complessiva di 4 istituti del Mibact: l’Archivio centrale dello Stato, l’Istituto centrale per la Grafica, l’Istituto centrale per gli Archivi e l’Istituto Centrale la demoetnoantropologia.

    + 16 milioni di euro ogni anno per i contributi agli Istituti culturali
    Raddoppiano le risorse per enti istituti e associazioni e fondazioni del mondo della cultura. In particolare 1 milione in più a all’Accademia della Crusca e all’Accademia dei Lincei.

    + 20 milioni di euro ogni anno per i Musei
    Aumentano le risorse per il sistema museale nazionale, sia per le spese di funzionamento sia per i servizi per il pubblico.

    28 milioni di euro in quattro anni per Matera Capitale Europea della Cultura 2019

    + 120 milioni di euro per interventi di valorizzazione, conservazione, manutenzione e restauro dei beni culturali
    Sono stanziati 30 milioni per ciascuno degli anni dal 2016 al 2019 per interventi di conservazione, manutenzione, restauro e valorizzazione dei beni culturali.

    + 70 milioni di euro nel 2017 per il Piano strategico “Grandi Progetti Culturali”e + 65 milioni di euro dal 2018
    Il Piano già adottato nel 2015 e 2016 per 30 e 50 milioni riceve ulteriori risorse pari a 70 milioni per il 2017 e a 65 milioni dal 2018. Con il Piano strategico 2015 e 2016 sono già stati finanziati l’Arena del Colosseo, l’ampliamento degli Uffizi e altri progetti di interesse nazionale.

    Confermato il nuovo fondo di 100 milioni di euro annui dal 2016 per interventi di tutela del patrimonio storico artistico della Nazione

    10% copia privata SIAE ai giovani autori
    Al fine di favorire la creatività dei giovani autori, viene destinato il 10% dei compensi percepiti dalla SIAE per copia privata, ad attività di produzione culturale nazionale e internazionale, sulla base di un atto di indirizzo annuale del Ministro dei beni e delle attività culturali e del turismo.

    Fondazioni lirico­-sinfoniche
    Viene prorogato al 2018 il termine per il raggiungimento dell’equilibrio strutturale di bilancio per le fondazioni che hanno intrapreso il processo di risanamento ai sensi del DL n. 91 del 2013. Viene data la possibilità di accedere a tale percorso anche alle altre fondazioni e, a tal fine, il fondo di rotazione è incrementato di 10 milioni di euro.

    + 1 milione di euro per festival, cori e bande
    È stato stanziato un milione di euro annui per il periodo 2016­2018 per il finanziamento di festival, cori e bande.

    Nasce la nuova Ales
    Vengono razionalizzate le società in house del Mibact. Ales incorporerà Arcus e sarà riorganizzata per assicurare al meglio l’erogazione di servizi culturali, le attività di valorizzazione del patrimonio e le attività di fund raising.

    2X1000 alle associazioni culturali
    Tutti i contribuenti potranno decidere di destinate il 2×1000 del reddito alle associazioni culturali.

    Mobilità e turismo sostenibile
    50 milioni di euro per la progettazione e la realizzazione di un sistema nazionale di ciclovie turistiche e ciclostazioni e di interventi per la sicurezza della ciclabilità cittadina: e 3 milioni di euro per la progettazione e realizzazione di itinerari turistici a piedi.

    Lavoratori stagionali
    Estensione deducibilità del costo del lavoro dall’imponibile IRAP, nel limite del 70%, per i  lavoratori stagionali.

    Certezza e trasparenza per il rimborso IVA ai turisti (Tax Refund)
    Viene finalmente prevista l’adozione di tabelle che fissano le percentuali minime di rimborso IVA ai turisti cittadini extra UE che fanno acquisti in Italia. La nostra legislazione si allinea così a quella degli altri Paesi europei.

    legge di stabilità legge di stabilità legge di stabilità legge di stabilità legge di stabilità legge di stabilità legge di stabilità legge di stabilità legge di stabilità legge di stabilità legge di stabilità .